Imparare l’hiragana: la か行

Veniamo al 2° post di esercizi per facilitarvi lo studio dell’hiragana…

L’immagine sotto vi riporta l’ordine dei tratti… sembra assurdo, ma vedrete che rispettarlo facilita la scrittura. Signori ecco a voi…

La “KA-gyou”, ovvero か行
KA KI KU KE KO
か き く け こ

Vi ricordo gli esercizi da fare:

1. Provate a leggere queste righe da sinistra a destra e da destra a sinistra! Se vi riesce bene, cercate di aumentare la velocità

2. Quando sarete abbastanza bravi e veloci (non dei fulmini, deve essere un normale ritmo di lettura) provate a leggere anche in verticale, dall’alto in basso e dal basso verso l’alto le varie colonne.

Avrete certamente capito il metodo che vi sto proponendo e sarete in grado di esercitarvi da soli, per cui riduco il numero di righe proposte, ma introduco un altro esercizio, che chiameremo “esercizio misto”.

Ordine rispettato:

かきくけこ
くけこけき
こかきくけ
きくけこか
けこかきく

Ordine non rispettato:

かこけくき
きかけくこ
けきくかこ
こけくきか
くかこきけ

Combinazioni di 10 kana:

きかけかこきくこけく
けくこけくかここきか
こかけくきかけくかこ
きかききけきこかけき
こくききかけきこかこ
かけかこくきかかけこ
こかくけこかくきかき
こけこかこかきこくき
くかかこけかけきけこ
くかききくこかけこか

Esercizio misto! Combinazioni di 10 segni di あ行 A-gyou e か行 KA-gyou:

く か き い か え け い こ う

こ お か え う こ い く き あ

か か お え く う き い か あ

け あ く こ う け い き こ お

け く う か い お こ え き あ

Parole composte solo da kana della A-gyou e della KA-gyou:
nb. niente roomaji (se no che esercizio è?!); non dovete impararle per forza, specie i kanji, ma possono tornarvi utili, per cui vi consiglio di ricordare almeno pronuncia e significato delle più interessanti (-_^)

Kana (Kanji) – Significato
あく (開く) – aprirsi, aprire (v.intr.)
いく (行く) – andare
おく (奥) – parte interna, (in) fondo, (nel) profondo
かう (買う) – comprare
かお (顔) – viso, faccia
 (木) – albero
きかい (機会) – occasione, chance
きく (聞く) – ascoltare
くうき (空気) – aria, atmosfera (anche in senso figurato)
 (毛) – 1. capelli/o, 2. peli, pelo, 3. lana
けいかく (計画) – progetto, piano, programma
こい (恋) – amore (romantico)
こえ (声) – voce
ここ (ここ) – questo posto, qui (nb: è un sostantivo!)

じゃあ、またな
Jaa, mata na (Be’, alla prossima, ok?!)

6 pensieri su “Imparare l’hiragana: la か行”

  1. Zake, mi potresti fare un esempio utilizzando 恋 ?
    Quello che so è che la parola amore veniva tradotta con 愛 mentre per dire semplicemente “ti voglio bene” viene usato すき (non ho trovato il kanji)

    Inoltre so che i Giapponesi hanno una concezione di amore diversa dalla nostra: 愛 viene usato per esprimere un amore molto forte legato spesso al matrimonio, mentre すき viene usato dal semplice “ti voglio bene” al “ti amo” detto così alla leggera.
    Infatti su molti anime il すき viene tradotto sia con “ti voglio bene” che con “ti amo” a seconda della situazione.
    Almeno dovrebbe essere così a grandi linee..

    Però la differenza tra amore e amore romantico non riesco a capirla.. Forse per la differenza di cultura che c’è…

    Ah, cmq complimenti per gli ottimi topic!! L’hiragana lo conosco già ma per imparare a leggerlo più in fretta il tuo metodo è davvero ottimo😉

  2. Senza fare uno dei miei solito discorsi approfonditi sui kanji… diciamo che “ai” è l’amore in senso generico (per dire “ti amo” alla tua ragazza/moglie (ai shite imasu), per indicare l’amore per la propria famiglia, o dire che “il mondo è pieno d’amore”… è perfino nel termine aiken per indicare il proprio adorato cane o nel termine aishou per indicare un nomignolo affettuoso.
    Koi è più specifico. Diciamo che riguarda più il sentimento della singola persona e corrisponde all’innamoramento, all’essere innamorato. E’ l’amore solo romantico, anche passionale (non intendo “platonico” quando dico “romantico”, eh!), molto meno generico di “ai”.
    Piccola nota, magari per il futuro, sull’uso dei verbi corrispondenti (cioè “koi suru”, innamorarsi, e “ai suru”, amare)
    kanojo ni koi wo shite imasu / kanojo wo koi shite imasu (sono innamorato di lei)
    nb “ai wo suru”, però, non si usa, posso dire solo: kanojo wo ai shite imasu (la amo)
    好き suki è sia “voler bene” sia “piacere”. E’ un aggettivo in -na. E si usa così:
    Anata ga suki = (tu) mi piaci
    Takeshi wa anata ga suki = A Takeshi piaci tu
    Cioè la persona a cui piace qualcuno o qualcosa è indicata con “wa”, particella del tema (は).
    Se non è indicato nessun tema è perché è deducibile dal contesto. Se ci sono solo un ragazzo e una ragazza lui può dire semplicemente “kimi ga suki” (mi piaci) o perfino solo “suki (da/desu)”… tanto è chiaro di chi si parla, no?
    Invece ciò o chi piace è indicato dalla particella del soggetto: “ga” (sempre che, come detto sopra non sia eliminato perché chiaro dal contesto… comunque è più rara l’eliminazione del soggetto con ga, rispetto all’eliminazione del tema… ma è un discorso complicato da approfondire, prendilo così come viene^^).
    NB come dicevo vale anche per le cose:
    Boku wa suika ga suki! = A me piacciono l’anguria!
    A! Kono uta ga sugoku suki! = Ah! Questa canzone mi piace un sacco!
    Come aggettivo si usa in genere così (ga può essere sostituito da no, ma solo se suki è aggettivo!):
    watashi ga/no suki na hito = la persona che mi piace
    watashi ga/no suki na kashi = i dolci che mi piacciono/(trad libera) i miei adorati dolci
    …diavolo, andrei avanti per ore, diciamo che mi fermo qui, se c’è altro che vuoi sapere su quest’argomento, dimmelo ^__^

    1. Dimenticavo, notare che esiste la parola “ren’ai”: 恋愛 che è l’amore, ma limitato al sentimento presente in una coppia. P.e. “ren’ai mondai” sono i classici “problemi di cuore” (^.^)
      (^_^)/°”

  3. Cavoli quante cose solamente su 3 kanji!! La cosa che mi lascia un pò perplesso è che negli anime che guardo io (un pò di ogni genere) ho sempre sentito dire molto spesso 好き oppure più raramente 愛, ma mai 恋.

    Ci sarebbero tante altre cose che vorrei sapere su questo argomento ma non vorrei andare troppo off-topic.. In fondo questo è un topic per imparare l’hiragana ^_^

  4. Non è molto comune, non solo nelle commedie scolastiche, ma in generale, sentire ai o koi… sono parole più “serie”, “pesanti”… confessandosi a una ragazza in un anime il protagonista usa suki se non vuole farla scappare a gambe levate.
    Proprio come ho detto “suki” sarà “mi piaci”, “ai shite iru” è “ti Amo”… mentre “koi shite iru” sono innamorato/a lo sentirai quasi solo detto da ragazze.
    Comunque non è che non si trovi… in Umimonogatari la protagonista dice continuamente “ai shite iru” (mettendo in imbarazzo più d’una persona). Esistono anime poi, che hanno “koi” nel titolo… per esempio Boku wa imouto ni koi wo suru, oppure Otome wa Boku ni Koi shiteru…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...